tempo di pomodori

<<chi vuole un buon rapuglio lo semini in luglio>>

Per noi è ancora presto per la semina delle rape e degli altri cavoli invernali a causa del tanto lavoro che l’orto assorbe in questa arida stagione. Solo l’innaffiatura ci impegna minimo due persone fisse al giorno. Finalmente abbiamo iniziato l’assemblaggio dell’impianto di irrigazione a goccia per il campo della vendita diretta che dovrebbe aiutare ad ottimizzare i tempi ed il consumo di acqua.

Mentre eravamo distratti dal grande caldo, questo fine settimana i pomodori hanno fatto un grande balzo di maturazione. Se la settimana scorsa avevate avvistato qualche pomo arrossato, da lunedì si inizia a raccoglierne a chili!

IMG_20150709_083740794Vi consigliamo di dare una leggera tastatina a questo rigoglioso frutto della terra prima della raccolta. Non sempre il pomodoro maturo si riconosce dall’uniformità della sua colorazione, spesso sono pronti anche se parzialmente gialli (pomo di oro!), basta verificare la loro morbidezza.

Da questa settimana vi proponiamo anche le nostre patate novelle, chiedetele se non le trovate esposte in serra!

Su suggerimento di Marco ed altri amici vi proponiamo un’erba spontanea molto comune nei nostri campi: la Portulaca selvatica o Porcellana.
La portulaca è un ottimo integratore di vitamine e sali minerali e può essere consumata cruda così come raccolta. E’ una delle migliori fonti vegetali dell’acido grasso omega-3, a-linolenico, possiede un elevato contenuto di proteina cruda e di polisaccaridi idrosolubili ed una buona tolleranza alla salinità, è ricca di vitamina C, B1, B2, B3, B6 e provitamina A, inoltre contiene carboidrati, proteine e sali minerali quali calcio, ferro, sodio, fosforo e acido ossalico.
Vi proponiamo un modo per conservarla sott’olio: sbollentarla per 2 minuti con: metà acqua, metà aceto di mele, sale, chiodi di garofano, pepe. Facciamo asciugare bene e mettiamo tutto nei vasetti con olio extravergine di oliva (da alimentazioneconsapevole.net).

Portulaca-oleracea

 

No Comments Yet.

Leave a reply