il miglior frutto

Fior di Carota ha aderito da pochi mesi a Civiltà Contadina, un’associazione che promuove la creazione di gruppi locali che lavorano insieme per la conservazione di semi e la ricerca di varietà antiche. I soci di Civiltà Contadina si formano tramite pratica e corsi per diventare Custodi di Semi. Ma cosa significa essere custodi?

Il Custode di Semi vuole ritornare alla pura e semplice capacità, oggi perduta, di raccogliere i semi dalle stesse piante che si seminano nell’orto o nel giardino, ricominciando da dove si erano fermati i nostri avi che selezionavano e conservavano i semi delle piante alimentari anno dopo anno.
Chi si comporta come loro custodisce la loro eredità, una eredità fatta sia di passato che di futuro.

Ma quali semi salvare? Si tratta di semi che vengono trasmessi da una generazione
alla successiva come dei gioielli di famiglia. Sono semi riprodotti a partire dai frutti, delle piante migliori, varietà locali, varietà che non sono più reperibili in commercio, semi che senza il lavoro di selezione del Custode andrebbero a scomparire, così come scomparirebbe la cultura legata ad essi.

Selezione non significa solo scegliere i semi migliori dai frutti più belli, la più grossa capsula di semi o il baccello più gonfio, ma comporta tutta una serie di operazioni per evitare che il seme regredisca allo stato selvatico e per promuovere il corretto sviluppo della pianta fino al suo stadio di rinnovo. Insomma il lavoro del Custode di semi è un lavoro fatto di passione, conoscenza e tanta pazienza.
Auguri a tutti i Custodi esperti e a tutti gli apprendisti Custodi come noi!

img4aa3de23bdf29

 

No Comments Yet.

Leave a reply